Crea sito
Rubrica

RICETTE E SAPORI di Calcydros in cucina…

Dopo  “Hyde Park”, il salotto di Calcydros dove chiacchierare in libertà, scambiare saluti e convenevoli con gli amici, perchè non fare una capatina in cucina?

Ed ecco qui l’angolo giusto per postare le vostre ricette, far conoscere i vostri piatti preferiti, dare consigli su come ottimizzare il gusto, sia della cucina tradizionale, che vegetariana e vegana, ma anche ricette utili per chi ha problemi di intolleranze alimentari.

E perchè no? Anche ricette internazionali…. quindi largo ai cuochi e buon appetito a tutti!!!

Vai al vecchio Ricette e sapori

  • Virgo

    Nel vecchio thread ho postato la ricetta dei Fagiolini Trifolati, nel cui stesso modo si possono cucinare anche le zucchine. A proposito di queste, trifolate, voglio consigliare di usarle come condimento per la pasta fredda.

    • iosetta alba

      Io le zucchine le faccio a la julienne e le mangio ad insalata…. una leccornìa

      • Virgo

        Penso che le zucchine siano, nella loro semplicità, adatte a tantissime ricette.

        • iosetta alba

          Esatto, anche per le polpette…. mmmm…..

    • ClaudioPinna

      Vedo che sei molto ghiotta di fagiolini 🙂 Ho ancora in mente la ricetta dei fagiolini involti nel prosciutto cotto. Una vera delizia. Pensa che li ho preparati domenica scorsa a pranzo. Mio cugino Leonardo ne ha fatto incetta, mi ha detto di prepararglieli ogni volta che lo invito.

      • Virgo

        Mi fa piacere ma digli di non ingozzarsi…. :-))

        • ClaudioPinna

          Glielo dirò, intanto gli ho già anticipato che la prossima volta gli farò assaggiare il ”dolce domenicale alla Virgo”.
          Non sta nella pelle! :-))

          • Virgo

            Un tipo simpatico, tuo cugino… 😉

  • ClaudioPinna

    Una ricetta semplice e veloce per chi non può che permettersi una breve pausa pranzo:

    Spaghetti pomodorini e rucola.

    In una padella far sfrigolare l’aglio e il peperoncino fresco in olio e.v.o., aggiungere i pomodorini ciliegini e far sigillare a fuoco vivace per alcuni istanti. Aggiungere abbondante rucola spezzettata e scolare gli spaghetti nella padella con un pò di acqua di cottura. Saltare per alcuni istanti, spegnere e condire con parmigiano (a piacere)
    Non impegnativa ma appetitosa. https://uploads.disquscdn.com/images/6c890eca36ce9dcb97eaf22c64f6eb02e0123578dedb9f1e17ad4aa0f61301dd.jpg

    • Novella

      la forchetta a sinistra ‘stona’ un po’
      a meno che non vi siano mancini
      in casa…
      L’immagine è una favola, piatto sfrizzolante!
      Ma che significa ‘sigillare a fuoco vivace’ ?

      • ClaudioPinna

        Si vede che provieni dal regno di …Kallonia :-)) Se hai capito, scusa ma me lo hai tirato con le pinze. La forchetta a sinistra stona? Ma vuoi scherzare? Ma in Africa … ops in Casteddu non ve le hanno insegnato il galateo a tavola? Di mancini a casa mia c’è solo il vino delle cantine di Piero Mancini per accompagnare i piatti di pesce pescato di frodo nel Golfo dell’Asinara. http://www.finedininglovers.it/blog/arte-del-ricevere/galateo-a-tavola-destra-o-sinistra/La forchetta e il tovagliolo, piegato in due a formare un rettangolo o un triangolo.
        Ma che te lo dico a fare!
        Per sigillare a fuoco vivace intendo mettere i pomodorini in padella, dopo averli tagliati in due, dalla parte del taglio, affinchè l’olio caldo li sigilli e non faccia uscire i suoi succhi. In tal modo conservano tutta la loro dolcezza. Quando li mangi sembrano caramelle 🙂
        Cmq, grazie dei complimenti 🙂

        • Novella

          ahahahah oggi vuoi litigare TU con me vero? ;))
          La forchetta si mette a sinistra SOLO quando si usa
          anche il coltello(posizionato a destra)!! E in questo caso di coltelli non ne servono,trattandosi di un piatto di spaghetti.
          Capito mi hai?? 0_0

          • ClaudioPinna

            Non ho nessuno con cui litigare, che faccio? E poi gli amici a cosa servono? Comunque non avevo ancora finito di apparecchiare, infatti il coltello l’ho messo dopo.

          • Novella

            Ma figurati se io me la meno per una forchetta!
            Era una piccola osservazione birbante.
            Se lo hai veramente preparato tu, sei un artista
            perchè si presenta benissimo.

          • ClaudioPinna

            Ma quale artista, è stata una cosa preparata in 5 minuti. So fare molto meglio. La foto, però, non rende giustizia perchè non evidenzia tutta quella bella cremina che ho ricavato in padella con l’amido rilasciato dalla pasta.
            Dicevo del coltello, che dopo ho usato per una bella costata ai ferri, rigorosamente al sangue, rucola e scaglie di grana.
            Giusto per rimanere in abbinamento

          • Novella

            Io ho già preparato il minestrone per stasera, vengono a cena i miei
            nipotini. Ho già mal di testa…. ;))

          • ClaudioPinna

            Hai messo su caghineri selvatico? sapessi che gusto che da al minestrone!

          • Novella

            aaaaaaaaaaaaahhhhhhhhh!! mi conviene staccare, se no ci resto secca dal ridere!!
            A più tardi.

          • Lugori

            Arrazza di cucinieri buoni che abbiamo !!! Mattafalua , sigillatori di ciliegini !!!
            Una cosa manca …. lo zimino :-))

          • ClaudioPinna

            Solo da qualche anno ho conosciuto il liquore di finocchietto selvatico, un ottimo digestivo: alcolico quanto basta, non troppo dolce e fresco al punto giusto nelle calde notti d’estate, in una terrazza che si affaccia sul mare di Stintino, dopo una bella cena a base di zimino. Rima voluta
            No, caro Lugo, non c’è più quello di una volta, tenero e saporito. Non ci vado matto.

          • oly64

            Concordo, ma io, restando in Sardegna, preferisco ancora il mirto, meno dolce e ancor più aromatico. Rigorosamente fatto in casa! (ma pure lo Zedda mica lo butto! ;-P

          • iosetta alba

            Anvedi oh! Il sig. Oly conosce il mirto Zedda e Piras… però!!!!

          • Lugori

            Son nuovo di qua, conosco da poco il “sig. Oly” ma ti dirò , la cosa non mi stupisce affatto 🙂

          • ClaudioPinna

            Certo, non si butta ma, come hai fatto notare, quello fatto in casa….. Come il limoncino, del resto. Quello di finocchietto dovresti assaggiarlo prima di decidere, così come quello di alloro, o di erbe aromatiche miste. Tutti buoni buoni

          • oly64

            Li ho provati tutti, anche a fare in casa, finocchietto (coltivato in giardino, non selvatico, ma non si può avere tutto…), laurino, limoncello, mirto, mandarinetto, centerbe, genepy, liquirizia… Vado a Livigno solo per comprare alcool! 😀
            PS Ho controllato le mie riserve di bottiglie… alcune non so nemmeno cosa sono! Non è che rischio l’arresto? 😀

          • oly64

            Che brava nonna! 😀

          • Novella

            Si si, con un cucchiaio mescolo e con l’altro …li minaccio! :-))

          • oly64

            SI, appunto, si scherza, eh;-)

          • iosetta alba

            Ma veramente ingrandendo la foto si intravede il manico di un coltello a destra del piatto…

          • ClaudioPinna

            Dici? A me sembrava la tovaglia strappata. Bene così!

          • iosetta alba

            Ahahah…questa è bella

          • oly64

            Certo, quando uno prepara per se stesso va bene tutto, ma ci sono persone che usano il cucchiaio per consumare spaghetti…

          • Gianni

            Per quelli che usano il cucchiaio, allora aggiungi anche la marmellata oppure la nutella !
            In Italia, tranne i bambini alle prese con gli spaghetti per le prime volte, gli altri sono tedeschi o inglesi…per loro è indispensabile…talvolta li tagliano anche !

          • oly64

            Vero, inguardabili! Ma ti assicuro che esistono pure arrotolatori al cucchiaio nostrani, che pensano pure di essere chic. 🙂

          • ClaudioPinna

            Non ci crederai ma una volta ho visto un tizio ”arrotolare” gli spaghetti su un pezzo di pane carasau.
            Forse aveva sentito da qualche parte che usare il cucchiaio era una pratica un pò grezza.
            Largo alla fantasia, allora, quando bisogna fare di necessità virtù

          • oly64

            Wow, che delicatezza! (e che rischio). Posso comprendere la scarpetta finale quando il sugo è delizioso, ma consumare pane e pasta insieme non riesco a concepirlo.

          • ClaudioPinna

            Non solo, ma il tizio, dopo essersi strafogato due porzioni di spaghetti, si è pulito il muso con un altro pezzo di carasau, che poi si è mangiato. Insomma, un tipo molto ”pratico”.
            Il cameriere, un ragazzo molto spiritoso e alla mano, dietro mio suggerimento, si è avvicinato al bifolco e gli ha detto: ”signore, gradirebbe anche una porzione di ghiande?”
            Mica si è scomposto, anzi, gli ha chiesto lumi sulla ricetta.
            Quello che noi ci siamo chiesti è stato se ”ci fu” o ”ci fece”
            Non lo sapremo mai!

          • oly64

            Si feci… e parecchio 😀

      • iosetta alba

        Scusa Novy, ma la forchetta di mette a sinistra, a destra si mettono il coltello ed il cucchiaio….scusa se sono intervenuta …

        • Novella

          Certo, si mette a sinistra quando pero’ è anche presente il coltello a destra. Quando non c’è il coltello, allora si mette a destra. Questo secondo il ‘galateo’, ovvio che poi a casa ognuno fa come preferisce, io la prima! 🙂

          • iosetta alba

            Il coltello c’è, si intravede il manico nero sotto il piatto bianco… fidati

          • Novella

            ah, allora Claudio è perdonato… 🙂

        • oly64

          Ufff… arrivo sempre dopo… 😀

      • oly64

        E’ per uno spuntino veloce! Comunque caso mai stonano il tovagliolo di carta e la tovaglia quadrettata. La forchetta va giustamente a sinistra mentre cucchiaio e coltello vanno alla dx del piatto con il coltello più vicino e con la lama rivolta verso lo stesso. 😉

        • L’aura

          Pignoli 😉

        • iosetta alba

          Ma allora ti è sfuggito il particolare che era un pranzo veloce e quindi non stai molto a sottolizzare sull’etichetta. Il tovagliolo di carta in questi casi è molto pratico. La tovaglia quadrettata può non piacere, ma per un pranzo informale va più che bene…

          • oly64

            Ovvio, l’ho scritto… 🙂

        • ClaudioPinna

          Non stonano affatto, anzi perfettamente in sintonia con l’ambiente rustico del casolare in campagna.
          Ora che hai detto così non ti invito alla mia umile tavola. Tu sei più raffinato, meriti di sedere a fianco ad Alessia in quella cena a lume di candela 🙂

          • oly64

            Se c’è da mangiare e bere, stai certo che non mi pongo formalità di sorta 😉

          • ClaudioPinna

            E’ quello che volevo sentirti dire. 🙂

    • Virgo

      mmm… Fanno venire l’acquolina in bocca a guardarli 🙂

      • ClaudioPinna

        Un’idea estemporanea. Stamattina mi trovavo in campagna e ho visto tanta bella rucola invitante. Prima di finire di coglierla, la ricetta era già pronta nella mia mente. Semplici, leggeri e buoni davvero.

    • attilio

      Grazie,ottimo suggerimento per domanj,la rucola la coltivo e la preferisco ad insalata col pomodoro,ma il piatto è invitante veramente :-)!buona serata a tutti

  • Orecchiette alla crudaiola:
    Lessare la quantità di orecchiette (per favore, quelle tipiche pugliesi) desiderate in abbondante acqua salata. Nel frattempo scaldare un pochino di olio evo con un paio di spicchi di aglio. Tagliare a dadini i pomodorini, ciliegino o pachino e aggiungerli all’olio. Evitare di scaldare troppo l’olio, i pomodori si devono solo sbollentare, non cuocere. Quando cominciano ad ammalvire, spegnete il fuoco, togliete l’aglio e lasciare raffreddare. Nel frattempo tritare a quadretti una costa di sedano e un peperone, di quelli verdi piccoli, tipicamente pugliesi, purché non piccante. Aggiungere una generosa manciata di foglie di basilico, e unire il tutto ai pomodori. Versare il tutto sulle orecchiette appena scolate, impiattare e grattugiate abbondante cacio ricotta. Accompagnate il piatto con un buon bicchiere di Locorotondo bianco fresco. D’estate è una goduria. https://uploads.disquscdn.com/images/fb9084b5c9337a77a37d854ce4f38e0a0171a4b5ff80928b1241bff200045a6a.jpg

    • oly64

      Mi ispira. Dovrei trovare un’alternativa al peperone…

      • Gianni

        Buona serata Oly.
        Ma non ci sono alternative al gusto del peperone .
        Al limite, potresti tentare con quello giallo affettato sottilmente e in modica quantità.

        • oly64

          Si, ci sarebbe addirittura quello bianco, ma comunque nonostante la digestione difficoltosa, li userei tutti. Il problema vero è trovare al mio super quelli piccoli verdi indicati in ricetta da Rod.

    • L’aura

      Complimenti, un buon piatto con i sapori del sud.
      Bravo!

    • iosetta alba

      Mmmmm… questa la farò in settimana…..

    • attilio

      Buongiorno Rod,chiuderanno mti ristoranti o saranno obbligati ad aggiornare il menù 🙂

  • L’aura

    Miei cari ragazzi e mie care ragazze, ho quasi timore a pubblicare le mie “ricette”, a quanto pare sono in compagnia di abili ed ispirati cuochi, temo che farò una magra figura 😉

    Piatto semplice, facile, veloce:

    Insalatona con tofu alle erbette aromatiche
    Verdure a piacere (lattuga, valeriana, rucola,carote, cappuccio, pomodorini), tofu alle erbe aromatiche, una spolveratina di gomasio alle alghe (si possono aggiungere anche un pò di semi di girasole, zucca, lino, chia, canapa), qualche goccia di salsa di soia, un filo d’olio…
    Et voilà!

    https://uploads.disquscdn.com/images/6a63749d2ff91b8cf82ab7336506c1ea1a5913f440068ba7a794f2367eecf24b.jpg

    • Lugori

      Perchè timore ? Vedo una bella insalatona dall’ aspetto appettitoso !

      • L’aura

        Grazie Lugo 🙂
        Lo scrivevo perché qui siete tutti delle buone forchette ma principalmente dei maghi dei fornelli e dei raffinati intenditori di vini… Mi complimento con voi!
        Ciao, a domani :-*

        • Lugori

          ciao Laura serena notte .-)

    • iosetta alba

      Invece hai fatto benissimo perché io adoro le insalatone…. brava

      • L’aura

        Buonanotte Jo, sono stanca perciò vado a riposare che è tardi.
        Serena notte :-*

        • iosetta alba

          Dolci sogni :))

    • ClaudioPinna

      Anche io sono un amante delle verdure.
      Ecco la mia insalatona preferita https://uploads.disquscdn.com/images/d31960d37acc1e69566c418d8e69e57b104da2ef78438b338404b52a806ea103.png

      • Virgo

        :-))))))))

      • iosetta alba

        Cannibale :))))))

        • Virgo

          :-))))))))

      • Alessia la Kazara atea

        Il giardino preferito di mio marito? Quello dove troneggia un super barbecue…

  • Alessia la Kazara atea

    Cena a due a lume di candela:
    pulire e spadellare velocemente i gamberoni (sale a piacere ma niente pepe). Lasciarli intiepidire sul piatto di portata decorato con foglie di lattuga iceberg, pomodorini maturi e dadolata di fragole.
    Pulire 8 grosse fragole, una generosa fetta di ananas, mezzo pompelmo rosa, mezza arancia, una mela verde granny smith, mezza papaia (un terzo se la papaia è grande): frullare molto bene. Versare in ciotole di vetro la salsa ottenuta. La rimanente salsa versarla in due bicchieri e allungarli con prosecco e un cucchiaino di miele di acacia.
    Suggerimento: peperoncino rosso fresco tagliato a rondelle per chi desidera una nota piccante.
    Abbinamento: prosecco Foss Marai, prosecco Franciacorta, ma i veri intenditori punteranno sul Roero Arneis.

    • ClaudioPinna

      Questa si chiama classe.
      Un ottimo filuferru della casa, come digestivo, e una stimolante musica di sottofondo a coronamento della magica serata https://www.youtube.com/watch?v=M74IEulMXGE

      • Alessia la Kazara atea

        Sui digestivi ho gusti un po’ più russi… ma anche dalle tue parti non si scherza. Giusto un mesetto fa mi sono reglata una bottiglia di Capichera Vign’angena®

        • Gianni

          Buona serata AKa,
          non so quanti tipi di digestivi abbiate in CCCP, ,ma ti assicuro che dopo aver assaggiato alternativamente questi eccellenti prodotti, sapresti abituarti abbastanza in fretta alla degustazione degli …” Spiriti di Sardegna “.
          Non ho menzionato il liquore di corbezzolo o un liquore preparato con il petali di rose e naturalmente anche diverse qualità di acquavite ( “Abbardente o Filuferru ” ) che non ti dispiacerebbero !
          INURCU è il finocchietto selvatico, ARMIDDA è il timo e MURTA il mirto rosso.
          na zdorovye !

          https://uploads.disquscdn.com/images/f23e890854084bd62137719e02eb48f73e05746deb401a6e6289c1895d485e24.jpg

          • ClaudioPinna

            Seduttore :-))

          • Gianni

            …credeva di trovarci impreparati nell’ offerta di cose spiritose per rinfrescare il palato al termine di un buon pranzo !
            Il problema è quello di aver tempo sufficiente per degustare le diverse qualità dopo il pasto e mentre si conversa in attesa dell’ immancabile caffè !
            L’ incubo però e quello dell’ etilometro se si deve affrontare un viaggio in macchina !

          • Alessia la Kazara atea

            Mi facevi riflettere che io ho una cucina strana, praticamente poco e nulla di italiano. Allora la base è ovviamente mitteleuropea, le spezie e la cucina sono asiatiche e mediorientali. Insomma la mia cucina è veramente fusion. Un sito dove trovo molte cose è questo: http://www.lafeniceoccitana.it/
            Il Nanami Togarashi (nome corretto Shichimi Togarashi) lo uso per pesce e carne bianca, risultati strepitosi. Un altro ingrediente per cui spendo veramente tanto sono i pistilli di zafferano vero, ma i risultati sono di classe superiore.

          • Gianni

            Buona giornata AKa e buon Week End,
            il tuo bagaglio culturale , che naturalmente include anche “l’Arte e la Cultura Culinaria “, ha altre radici e quindi i ricordi di cibi consumati in gioventù in altro ambiente geografico, non possono essere dimenticati.
            Io comunque, ponevo l’ accento unicamente sui liquori digestivi e/o ricreativi che sono patrimonio diffuso in tutto il territorio nazionale.
            Dalla Val d’Aosta al Friuli e man mano scendendo fino alla Sicilia ogni amante del buon bere, ha cercato di sfruttare al meglio ogni risorsa per creare una bevanda alcoolica e/o analcoolica per ogni occasione !
            Per l’ argomento spezie e profumi, non ci piove sopra, gli italiani conoscono spezie , ma in numero limitato ed in cucina chi la fa da padrone sono il rosmarino , la salvia, il basilico, l’ origano , maggiorana e timo ed altre che ora mi sfuggono .
            Niente a che vedere con l’ enorme quantità di spezie colorate e profumate che si possono vedere nei mercati di città nel Medio Oriente o Nord Africa.
            Ma anche se non abbiamo una vasta conoscenza di tutte quelle quelle varietà esotiche, ce la caviamo egregiamente ed il nostro “Cibo Mediterraneo “, resta sempre all’ altezza di poter reggere confronti con prelibatezze culinarie di altre nazioni e mi auguro che tu possa piacevolmente fare un giro gastronomico d’ Italia con degno accompagnamento di vini e liquori appropriati.
            Nel tuo giro enogastronomico…dulcis in fundo tieni le due isole maggiori e non te ne pentirai affatto !

          • Novella

            Come va? Tutto bene?

  • Alessia la Kazara atea

    Cucina golosa del benessere:
    in una bowl mettere una confezione gr 240 lenticchie (pulite dal sugo di conserva), 2 carote tagliate a julienne, cetriolo (pelato, si tolgono i semi interni e lo si taglia a mezza luna), rapanelli tagliati a rondelle, trito fine di menta, crescione e timo, olio di oliva e
    sale. Si accompagna a parte con vassoio di speck, bresaola e crudo.
    Abbinamento: vino rosso corposo (consiglio i vini della cantina Jermann) oppure una birra (trappista o ale chiara).
    Servire con pane integrale caldo.
    Adatto per un pranzo informale dove ci sono anche amici vegetariani.

  • iosetta alba

    Orata di mare su un letto di patate..
    Tagliare le patate a rondelle sottili di 3 mm. Disporle su una teglia sopra la carta da forno dopo averle condite con sale, olio e rosmarino. Infornare a 160 gradi nel forno ventilato. Nel frattempo desquamare e deviscerare le orate e disporle in forno sopra le patate. Bagnare con vino bianco secco, e ultimare la cottura. Disporre in un piatto quadrato, fotografare e postare su ricette e sapori. Consigliato: vino bianco Tuvaoes
    https://uploads.disquscdn.com/images/f4ee5dcf864d4ca591cd2df99082e7d3bb7d6bf8612952d33b80a49b293b6b6a.jpg

  • Virgo

    @ ClaudioPinna
    Per la gioia di tuo cugino Leo il Rosso.. ( una variante per il prossimo invito a pranzo) :-)))
    SFOGLIATA AL PROSCIUTTO COTTO E FAGIOLINI
    2 confezioni di pasta sfoglia ( oppure fatta in casa)
    250 gr. di fagiolini
    2 uova
    400 gr. di prosciutto cotto
    5 dl. di besciamella
    150 gr, di gruyere ( chiedere a google translation 😉 )

    1) Inizia a preparare la tua sfogliata al prosciutto e fagiolini
    preoccupandoti di pulire e lessare per 10 minuti in acqua bollente
    salata proprio questi ultimi. Una volta cotti, scolali e lasciali
    freddare sotto l’acqua corrente.

    2) Nel frattempo grattugia il gruyère, aggiungilo alla besciamella (che ti servirà per il ripieno della sfogliata)
    e mescola lentamente fino a farlo sciogliere. Fai intiepidire la salsa
    ed incorpora soltanto successivamente le uova, precedentemente sbattute
    con l’aiuto di una forchetta.

    Cottura e preparazione della sfogliata al prosciutto e fagiolini

    1)
    Srotola un rettangolo di sfoglia ed adagialo all’interno di uno stampo
    di 16x28cm. Disponi sul fondo dello stampo 2 fette di prosciutto,
    coprile con metà della besciamella ed uno strato di fagiolini. Aggiungi
    poi un ulteriore strato di besciamella ed il prosciutto rimasto.

    2) Ultima la tua sfogliata al prosciutto e fagiolini
    coprendo con l’altro rettangolo di sfoglia, preventivamente tagliato a
    striscioline e ricomposto, in modo che si intraveda il ripieno una volta
    cotto. Sigilla i bordi della sfogliata ripiena e inforna a 180° per 40 minuti.

    P.s. Poi mi dici se ha gradito… :-)))

  • L’aura

    Oggi a pranzo risotto agli asparagi verdi: ricetta semplice e leggera.
    Riso gange integrale, asparagi verdi, cipolla bianca o scalogno, brodo vegetale, olio o panna vegetale.
    Buon appetito!

    https://uploads.disquscdn.com/images/98b7e4dd62bc0a53effec5413372d602b191f93fb6929d7ba39b8b57426b65c0.jpg

  • Lugori

    Seconda ricettina a base di anguille – Fregola con anguille.
    Ricordate? Nella prima ricettina avevo consigliato di non buttar via l’acqua di cottura ma di farne un brodino ristretto un fumetto ? Bene ora è il momento di farne uso.
    La fregola è una pasta di semola composta da palline del diametro di 2/3 millimetri variamente tostata.
    Come il riso aumenta notevolmente il suo volume durante la cottura che è di circa 15/20 minuti a seconda della tostatura .
    Rosoliamo i soliti odori, carota, cipolla e sedano aggiungeremo mezza fogliolina di alloro una
    puntina di peperoncino ed un mezzo pomodoro secco che avremo fatto rinvenire la notte prima.
    col soffritto ben dorato aggiungiamo le anguille tagliate a tocchetti lasciamo dorare ed infine la passata di pomodoro.
    Pochi minuti dopo la ripresa del bollore togliete le anguille dal sugo e continuare la cottura di questo
    aggiungendo all’ occorrenza un po’ di fumetto .
    Ora possiamo risottare la nostra fregola col nostro sugo e il nostro brodino a metà cottura ,10 minuti circa aggiungeremo al tutto i tocchetti di angulille per terminane la cottura .
    Una raccomandazione la fregola è un tipo di pasta da non mangiarsi particolarmente asciutta ….anzi ….
    Buon appetito
    Dimenticavo non presentate ai vostri commensali la testa e la coda mettetele da parte con un poco
    di salsa rimasta …. so io cosa farne nella prossima ricettina ….

    • Gianni

      Buona sera Lugo,
      …domanda tecnica: dimensione delle anguille ? sottili come un mignolo, per accompagnarsi alla fregola senza essere troppo appariscenti oppure con dimensione come il pollice o superiore per essere come dire più… cicciose?
      Sembra una domanda oziosa ma è importante per l’ effetto visivo della prelibatezza che viene servita.

      • Lugori

        Ciao Gianni di norma per le minestre ed i piatti di pasta venivana utilizzata “sa comunedda” quelle più sottili, quelle più grandi venivano infilazate in capienti spiedi arrostite per poi riposare qualche minuto in una “scivedda” con abbondante alloro .
        Io preferisco una via di mezzo .Son a metà dell’ opera ….tutto giace nel congelatore
        posterò immagini a capolavoro ultimato 🙂

        • Gianni

          OK, allora guarderò l’ immagine per visionare l’ aspetto dei trancini d’ anguilla per far vedere anche la presentazione nel caso in cui qualcuna di famiglia di buona volontà si applichi per la preparazione.
          Ma per il pesce non hanno feeling, stamani ho comprato un paio di tranci di spigola, ma se ne voglio nel piatto, dovrò pensarci io, molto semplicemente con un filo d’ olio uno spicchio d’ aglio schiacciato e succo di limone in una padella antiaderente.
          Robetta al confronto delle vostre preparazioni.

          • Lugori

            naaaa ci vuole poco lo infarini lo innaffi con un po’ di vernaccia due olive nere due e viaaaa nel fono già caldo un goccetto di vernaccia ancora all’ occorrenza un poco di farina per addensare il sughetto …20 minuti ed è pronta.
            Non ci vuol niente !!!

          • Gianni

            …mmm, le olive ci sono, sia verdi che nere ( quelle tutte grinzose…penso siano passate nel forno ),farina OK ce l’ ho anche quella, ma il forno è quello a microonde che ha la funzione di grill, ma non credo sia la stessa cosa del forno ventilato tradizionale e poi c’è il vino bianco…ma non è vernaccia.
            Vabbè per domani…viva la semplicità!

    • Novella

      Ciao Lugo, ottimo!
      Questo era uno dei piatti preferiti del
      mio caro papà, ne andava matto.
      Ricordandomelo mi sono anche commossa.

    • Tashunka Uitko

      Aspetto anche la prossima 😉

  • Novella

    Salve dolcezze!
    Voglio postare la ‘scena della patata’.
    E non ditemi che sono off-topic!! O_o

    https://www.youtube.com/watch?v=vh55SaEpuws

    • oly64

      Film dolcissimo, con paesaggi meravigliosi. Grandissime, al solito, Meggie Smith e Judy Dench nel ruolo delle due sorelle attempate che si strappano le attenzioni di un giovane naufrago. La regia è di Charles Dance, ottimo attore e qui pure direttore di gran classe. 🙂

  • Gianni

    La pizza dei ” Pitura Freska” …istruzioni per l’ uso .

    https://www.youtube.com/watch?v=UPm7jP_AgbE

  • Novella

    Vi presento, ma forse già li conoscete, i ‘cuberdons’ noti anche come ‘neuzeke’ (nasino) o ‘Gentse neus’ poichè somiglia a un naso.
    Dolce (caramella) tipico della Fiandra, andrebbe mangiato fresco, dato che il guscio si indurisce piuttosto in fretta. Sono fatti di zucchero e gomma arabica, inizialmente ne producevano di un solo tipo, quello al gusto di violetta. Oggi
    c’è una vasta scelta di aromi e colori.

    streekproduct.streekmarkt.be/wp-content/upload_folders/streekproduct.streekmarkt.be/cub.jpg

    • oly64

      Vero, non li ricordavo… I conetti di violetta. Quanto tempo! 🙂

  • L’aura
    • oly64

      Ti tratti bene.. 😛 Non amo molto le more di gelso, mollicce e dolciastre, ma sono un toccasana come antiossidante e antinvecchiamento. Sarai più luminosa della D’Urso! 😀

      • L’aura

        In questo periodo di scarse finanze mi va bene tutto ciò che mi viene regalato dalla Natura, dai parenti buoni e dai cari amici 😉
        Difficile essere più luminose della Barbara nazionale, lei ha la scienza dalla sua parte: la chirurgia plastica fa “miracoli” mentre la frutta ti spedisce all’altro mondo… secondo gli “esperti” 😀
        Buona serata!

        • oly64

          Buona conclusione di sabato anche a te, mia cara. 🙂

    • grey owl

      Conosci quelle bianche di gelso ?
      Sono speciali !

      • L’aura

        Ciao carissimo, me l’hanno detto ma io non le ho mai mangiate ( o almeno non ricordo): mia madre mi ha raccontato che da bambina le mangiava ed erano dolcissime.
        Anche tu hai avuto questo piacere, fortunato e buongustaio 😉
        Buona serata, un forte abbraccio :-*

        • grey owl

          Le more di gelso bianche sono dolcissime . Sono più rare ma non introvabili.
          Vicino casa, in un giardino di una piazzetta pubblica, ce un albero grandissimo ma siccome non è curato produce delle more alquanto piccole però dolcissime.
          Buona notte, carissima. Un abbraccione. :-):-)

          • L’aura

            E allora ogni volta che le mangi pensa alla tua amica L’aura e sono certa che la mia anima percepirà la loro dolcezza e gusteremo assieme questo ennesimo dono della Natura.
            Smack :-*

    • Alessia la Kazara atea

      Visto il tuo stile inconfondibile e la delicatezza delle cromie, ti consiglio di vedere il sito di una artista che adoro, la magia delle sue fotografie e i colori sono da sogno http://dietlindwolf.blogspot.it/
      Se poi ti capita di viaggiare e di avere voglia di replicare la cucina degustata ti consiglio http://www.lepainquotidien.com/?s=recipes
      Se poi hai voglia di sperimentare io mi diverto in cucina con le ricette di http://gnambox.com/ricette/
      Fammi sapere se qualcosa di quello che ti ho postato ti è piaciuto, ALKA
      PS: ora torno alla geopolitica

  • L’aura

    Oggi merenda vegan con cioccolato alla cannella con anacardi e mandorle: una bontà!
    p.s.: Grazie a Michele Amari 😉

    https://uploads.disquscdn.com/images/d570b449e85bda4dcf4e7c58b36eacf17de480c5a9a018bc1d4971623049e898.jpg

  • L’aura
  • Tashunka Uitko

    Un’ottima cenetta leggera, ma gustosa e “salutare”… stile vegatal-carnivoro/caseario:
    https://uploads.disquscdn.com/images/5d72cc3b0cbd5de95a7a4b332a51540f99c10cd74c9df8840eebfc38002a77e4.png
    Insalatina di spinacini con bacon croccante e scaglie di parmigiano reggiano con vinagrette ai semi di senape … accompagnata da bionda tedesca.
    Nome del piatto:
    “Rispetto dell’ Islam” ….. dedicato a tutti musulmani.

    • L’aura

      Ho messo il like ma sai che sono vegana quindi è di simpatia e di complimenti per la decorazione del piatto, la ciotolina della salsina davvero carina… hai preparato bene la tavola 😉

  • L’aura
  • L’aura
Powered by: Wordpress